paolo

Allargare i propri orizzonti ed ampliare le proprie conoscenze per migliorarsi sempre è uno stile di vita e forse una vocazione. Per questo, dopo la laurea in Viticoltura ed Enologia, Paolo trascorre alcuni mesi in Nuova Zelanda lavorando nella stagione vendemmiale come tecnico specializzato in Hunter’s Winery di Marlborough dove impara le tecniche del “nuovo mondo” nella produzione dei vini. Negli anni successivi seguono le altre esperienze, prima in Cile, dove scopre il fascino dell’agricoltura biologica e biodinamica, e poi in quel tempio storico del vino che è Bordeaux, dove impara l’arte dell’affinamento e del mescolare i vini.
Ogni anno è una sfida, ogni anno i sensi devono stare bene attenti al procedere della stagione e di conseguenza viene il lavoro dell’uomo. Capire quale microzona della vigna darà i prodotti migliori quest’anno e trovare i blend che riusciranno a darci quel vino è un obbiettivo difficile e allo stesso tempo affascinante.

eleonora

Fare vino è un'arte che si tramanda nel tempo, per questo anche Eleonora non poteva che appassionarsi al mondo enologico in tutte le sue forme. Iscritta al corso di laurea in Viticoltura ed Enologia presso Ancona, decide di concludere i propri studi a la Faculté d'Oenologie di Bordeaux dove grazie ai grandi maestri dell' Institute des Sciences de la Vigne et du Vin apprende al meglio quelli che sono gli aspetti microbiologici dell'enologia. Il vino è materia viva, è succo elevato a piacere della vita dalla vita stessa. Come gli esseri che vivono su questa terra anche il vino prende parte al complesso ciclo della natura, nasce, si evolve, s'invecchia, muore. E si rinnova ad ogni stagione, come a segnare ogni volta il tempo che non si ripeterà.

english Facebook